Oggetti progettati dagli studenti dell’Istituto e stampati in 3D durante l’a.s. 2021-22

Anche durante l’a.s. 2021-22 gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Maida (in particolare le classi seconde della scuola secondaria di I grado) hanno dedicato diverse ore a una didattica laboratoriale innovativa con cui accrescere le loro capacità in termini di creatività, progettazione, ragionamento critico e spaziale, coerentemente con quanto promosso dal Ministero dell’Istruzione – e in particolare dalle EFT della Calabria – al fine di sostenere l’educazione STEM e la realizzazione del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) diffondendo metodologie didattiche innovative (pensiero computazionale e making).

Gli studenti sono stati formati su come utilizzare software gratuiti di disegno assistito dal computer (SugarCAD, l’ambiente online 3D gratuito di Indire, e TinkerCAD) e hanno progettato e creato al PC svariati oggetti tridimensionali che sono stati stampati in 3D. Di seguito si riportano alcuni dei progetti realizzati dai nostri alunni e le foto delle stampe 3D.

L’utilizzo della stampa 3D favorisce nuove possibilità di apprendimento, con un coinvolgimento attivo degli alunni in ambienti di studio innovativi e creativi, nonché l’acquisizione di conoscenze sulle nuove tecnologie. Gli studenti hanno partecipato con interesse dimostrando grande creatività e, durante la consegna dei lavori agli studenti, ci si è soffermati anche sugli errori commessi e su cosa è stato necessario fare per stampare fisicamente ciò che si è elaborato. Inoltre, per dimostrare agli studenti che gli oggetti stampati sono potenzialmente in grado di muoversi, alcuni dei modelli sono stati leggermente modificati dal docente inserendo dei giunti sferici o dei perni.

Potrebbero interessarti anche...

Skip to content