All’Istituto Comprensivo di Maida… LA FESTA DELLA MASCHERA DIVENTA “SOSTENIBILE”

Sabato 22 febbraio gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Maida hanno dato il via ai festeggiamenti del 25° Carnevale Maidese. Tutte le classi della sede Centrale della scuola Primaria di Maida sono state protagoniste di un “Carnevale Speciale”: la comunità scolastica, con la sfilata per le vie del centro storico, ha voluto dare una “svolta ecologica” alla festa tanto attesa dai bambini, impegnandosi in una lodevole attività di sensibilizzazione nei confronti degli adulti, relativa alla tutela ed alla salvaguardia dell’Ambiente. L’Offerta Formativa dell’Istituto Comprensivo di Maida, ha inserito nella propria Progettazione Educativo-Didattica per il triennio 2019-2022 una macro-area dedicata alla conoscenza ed alla diffusione degli Obiettivi dell’Agenda 2030 relativi allo Sviluppo Sostenibile, nell’intento di contribuire alla diffusione di una nuova strategia di sviluppo, capace di tutelare e salvaguardare in maniera più responsabile e consapevole il futuro del nostro Pianeta. Tutti gli alunni hanno indossato costumi interamente realizzati in classe con materiale ecologico e riciclabile: gli alunni delle classi quinte hanno indossato sui costumi di Carnevale i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) promossi da ASviS (Alleanza Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile) con lo scopo di far crescere nella cittadinanza Maidese la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile e, nello stesso tempo, stimolare ciascuno a dare il proprio contributo affinché gli stessi obiettivi possano essere raggiunti entro il 2030. Gli alunni delle classi quarte sono stati preziosi testimoni dei disastri ambientali, riproposti all’attenzione dei cittadini adulti, attraverso una serie di immagini, prove schiaccianti della brutalità e dei danni che l’uomo causa all’ambiente ed all’aria che respiriamo, sempre più inquinata. Le classi terze hanno portato in piazza l’impegno deciso di salvaguardare la natura: in particolare i suoi frutti preziosi che dovrebbero stare alla base di una ricca ed equilibrata dieta alimentare e che, invece, l’uomo tende sempre più a modificare. I più piccoli, hanno sfilato con lo stesso entusiasmo dei grandi: gli alunni delle classi seconde erano pronti e decisi a rivendicare il rispetto del mondo vegetale: pretendono che i fiori non vengano calpestati, ma possano crescere sani e continuare ad abbellire ogni luogo con le loro stupende sfumature. Infine, i bambini delle classi prime hanno voluto far riflette gli adulti sull’importanza della salvaguardia del mondo animale, battendosi per la tutela di tutte quelle specie animali che sono sempre più a rischio estinzione: si son detti pronti a combattere una pacifica lotta nell’intento di favorire l’educazione ad un corretto rapporto uomo-animale e la sensibilizzazione dei cittadini al rispetto di tutti gli esseri viventi. Tutti gli alunni, guidati dalle insegnanti delle rispettive classi, si sono impegnati, con grande entusiasmo e dedizione e sono riusciti appieno nell’intento programmato: dimostrare che “Il Carnevale è più divertente, se ama l’ambiente”. A rendere ancora più entusiasmante la manifestazione è stata la presenza di Giangurgolo, la maschera Calabrese della Commedia dell’Arte che, accompagnata dall’amico “Peco Raro”, ha allietato strade e piazze, con canti, balli e burle. A tal proposito, si ringrazia di cuore il Comitato Giovanile Maidese per aver voluto coinvolgere, anche quest’anno, gli alunni della nostra scuola nei laboratori che hanno preceduto la realizzazione di Carri di Carnevale.

Potrebbero interessarti anche...

Skip to content