7 febbraio 2020, Giornata nazionale contro il bullismo

Il 7 febbraio è ricorsa la Giornata nazionale contro il bullismo: per l’occasione gli studenti delle quinte classi della scuola primaria e delle classi della scuola secondaria di primo grado dell’IC di Maida hanno preso parte ad una vera e propria lezione di vita, fortemente voluta dal Dirigente scolastico Dott. Giuseppe De Vita, come momento di sensibilizzazione, formazione e informazione sulle delicatissime tematiche del bullismo e su quelle interconnesse delle tossicodipendenze da alcol e droga. L’incontro si è prefisso di sensibilizzare gli alunni alla conoscenza dei danni, spesso irreversibili, causati dall’uso di droga e alcol e dagli atti di bullismo, nell’intento di far fronte a un’emergenza sociale che colpisce sempre di più le nuove generazioni. Durante l’evento sono intervenuti, oltre al Dirigente Giuseppe De Vita, Sebastiano Senese, Presidente dell’AIDO di San Pietro a Maida, l’Assistente sociale Angelina Ianchello, il Parroco Don Angelo, il Sindaco Salvatore Paone, la Prof.ssa Graziella Ferrise e i ragazzi della comunità terapeutica di recupero dalle tossicodipendenze “Fandango” di Lamezia Terme. Particolarmente commovente è stato ascoltare le esperienze traumatiche e struggenti con la droga, dei ragazzi della Fandango, i quali non si sono risparmiati nel tentativo di trasmettere ai nostri alunni l’orrore appunto della droga, del carcere e della tossicodipendenza, cui alcuni di loro sono arrivati proprio a causa di traumi da bullismo. L’evento ha dato spazio ai feedback e alle domande degli studenti presenti, alla consegna di un Attestato di gratitudine consegnato DALL’AIDO ai ragazzi della Fandango, e si è concluso con un momento intenso e significativo che ha visto uno dei ragazzi della comunità esibirsi in un brano inedito live, con chitarra e voce, dal titolo “Diverso”.

Testo a cura della Prof.ssa Graziella Ferrise

Potrebbero interessarti anche...